Cos'è

dichiarazioni anagrafiche di trasferimento di residenza da un altro Comune, dall'estero o verso l'estero, nonchè dichiarazioni di cambiamento di abitazione all'interno dello stesso Comune.

Accedi al servizio

Come si fa

Le dichiarazioni possono essere presentate:

  • recandosi personalmente agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe, via Marzabotto 25 (solo per chi è impossibilitato ad inoltrare la richiesta nei modi sotto indicati)
  • a mezzo raccomandata indirizzata a: Ufficio Anagrafe, via Marzabotto 25 47922 Rimini
  • a mezzo fax al numero +39 0541 704918 (tutta la documentazione richiesta va trasmessa in un unico invio)
  • per via telematica (tutta la documentazione richiesta va trasmessa in un unico file PDF)

la trasmissione telematica della dichiarazione può avvenire con le seguenti modalità:

- sottoscritta con firma digitale

- trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante

- recante la firma autografa e la copia del documento di identità/passaporto del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Cosa serve

 Il modulo deve necessariamente:

  • essere compilato nelle parti obbligatorie contrassegnate da un asterisco (generalità interessato/i compreso il codice fiscale, indirizzo con i riferimenti toponomastici dell'immobile (vie e numero civico) e, in caso di unità abitativa in cui sono già iscritte persone, generalità di un componente la famiglia).
    Si consiglia di indicare, ove presente, il civico interno o in alternativa i riferimenti catastali (foglio, particella e subalterno) desumibili dal titolo di occupazione dell'immobile (rogito, locazione, comodato d'uso, ecc.);

  • in caso di acquisto dell'immobile presentare il rogito o il compromesso;

  • essere sottoscritto dall'interessato e dagli altri componenti maggiorenni della famiglia;

  • contenere in allegato copia del documento di identità in corso di validità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo (Si precisa che i documenti allegati alla dichiarazione devono essere leggibili pena l'irricevibilità dell'istanza);

  • il richiedente deve compilare il modulo per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela;

  • i cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea devono allegare la documentazione indicata nell'allegato "A";

  • i cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea devono allegare la documentazione indicata nell'allegato "B";

  • chi trasferisce la residenza dall'Estero deve esibire il passaporto o altro documento equipollente.

Costi e vincoli

Registrazione delle dichiarazioni:

l'ufficio provvede all'accertamento dei requisiti previsti ed in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli art. 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali stabiliscono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonchè il rilievo penale della dichiarazione mendace (reato: falsa dichiarazione a pubblico ufficiale - art. 495 c. p.)

Tempi e scadenze

Durata:
al procedimento di accertamento dei requisiti si applica il silenzio-assenso, pertanto trascorsi 45 giorni dalla presentazione della dichiarazione, se l'interessato non riceve la comunicazione dei motivi ostativi al diritto all'iscrizione/registrazione del cambiamento di abitazione, l'istanza si intende confermata.

Casi particolari

  • chi si trasferisce presso le Forze Armate o presso un Istituto deve presentarsi all'Ufficio Anagrafe con una dichiarazione sottoscritta dal responsabile della convivenza o dell'Istituto, che attesti l'effettiva presenza dell'interessato nella struttura stessa.
  • In seguito al matrimonio la residenza non viene modificata d'ufficio, pertanto i coniugi resteranno iscritti al medesimo indirizzo. Chi cambia residenza per matrimonio, deve presentarsi con il coniuge all'Ufficio Anagrafe per istruire la pratica facendo una richiesta congiunta. 
  •  Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all'estero per un periodo superiore a dodici mesi, può dichiarare il trasferimento di residenza all'estero direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il presente modello. In tal caso, il cittadino ha l'obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall'arrivo all'estero al Consolato di competenza per rendere da dichiarazione di espatrio. Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale per la richiesta di iscrizione all'Aire (anagrafe degli italiani residenti all'estero). La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l'iscrizione all'Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l'interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare. Se entro un anno il comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all'Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità. Se invece la richiesta di iscrizione all'Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l'automatica cancellazione dal registro della popolazione residente. La cancellazione dall'Apr e l'iscrizione Aire saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons01) e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.

Ulteriori informazioni

Ai fini di una più veloce e corretta definizione della pratica si consiglia di indicare sempre un recapito al quale essere contattati per le comunicazioni (e-mail/pec, cellulare, ecc.).

Documentazione da produrre per la registrazione dei rapporti di parentela:
per la registrazione in anagrafe dei rapporti di parentela con altri componenti della famiglia, i cittadini provenienti da uno Stato estero devono allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti. 

I cambi di residenza non si effettuano presso le Delegazioni ma solo presso l'Anagrafe Centrale.

Al momento dei controlli anagrafici da parte della Polizia Locale è necessario esibire una copia della cessione di fabbricato /dichiarazione di ospitalità.  La cessione di fabbricato/dichiarazione di ospitalità va effettuata presso la Questura entro 48 ore dalla cessione di fatto dell'immobile e comunque prima della presentazione della modulistica all'ufficio Anagrafe. Si avvisa che in caso di inadempimento è prevista una sanzione dell'importo di Euro 392,00 per ogni occupante di cui si è omessa la comunicazione.

Per ulteriori informazioni vedi il sito della polizia di stato.

Area di riferimento

Uffici

Anagrafe
Via Marzabotto 25 - 47922 Rimini
Orari:

A seguito delle misure per il contenimento del coronavirus gli uffici sono aperti al pubblico esclusivamente su appuntamento.

orari di apertura al pubblico:

lunedì 8:00 - 12:00
martedì 8:00 - 12:00
mercoledì 8:00 - 12:00
giovedì 8:00 - 12:00
venerdì 8:00 - 12:00

l'ufficio per il cambio di residenza è aperto al pubblico solo nelle giornate di mercoledì e venerdì.
per le certificazioni storiche non richiedere appuntamento, consultare la pagina dedicata

per richiedere un appuntamento:

  1. prenotazione online:
    prenotazioni.comune.rimini.it
  2. prenotazione telefonica dalle ore 8:00 alle ore 13:00
    +39 0541 793921
    +39 0541 793973
Telefono:

+39 0541 793921

Email:
anagrafe@comune.rimini.it
PEC:
direzione1@pec.comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

07/05/2021, 13:15