Coronavirus: tutto quello che c'è da sapere

Infografica sui comportamenti da tenere

Aggiornamento 1/7/2021

Da lunedì 5 luglio la sede vaccinale Provinciale di Rimini si trova presso la nuova e definitiva sede sita a Rimini in Strada Consolare Rimini-San Marino al numero civico 76 (superstrada DIREZIONE San Marino - semaforo INCROCIO VIA PIANAZZO E VIA DELLA GROTTA ROSSA).

La nuova sede situata in uno spazio di circa 1.780 mq a piano terra, ha allestito 8 linee vaccinali estendibili a 10, oltre che un ampio parcheggio di circa mq 7.000 a disposizione dedicato agli utenti che dovranno sottoporsi a vaccinazione. L'area inoltre è anche servita da servizio pubblico di trasporto al fine di permettere la massima fruibilità alla popolazione. I cittadini che avevano già l’appuntamento per eseguire la vaccinazione in Fiera, saranno raggiunti da SMS che fornirà loro il nuovo indirizzo della sede vaccinale.

Abstract

Infografica sui comportamenti da tenere

Aggiornamento 1/7/2021

Da lunedì 5 luglio la sede vaccinale Provinciale di Rimini si trova presso la nuova e definitiva sede sita a Rimini in Strada Consolare Rimini-San Marino al numero civico 76 (superstrada DIREZIONE San Marino - semaforo INCROCIO VIA PIANAZZO E VIA DELLA GROTTA ROSSA).

La nuova sede situata in uno spazio di circa 1.780 mq a piano terra, ha allestito 8 linee vaccinali estendibili a 10, oltre che un ampio parcheggio di circa mq 7.000 a disposizione dedicato agli utenti che dovranno sottoporsi a vaccinazione. L'area inoltre è anche servita da servizio pubblico di trasporto al fine di permettere la massima fruibilità alla popolazione. I cittadini che avevano già l’appuntamento per eseguire la vaccinazione in Fiera, saranno raggiunti da SMS che fornirà loro il nuovo indirizzo della sede vaccinale.

Aggiornamento 1/7/2021

Da lunedì 5 luglio la sede vaccinale Provinciale di Rimini si sposterà dalla sede Fiera presso la nuova e definitiva sede sita a Rimini in Strada Consolare Rimini-San Marino al numero civico 76 (superstrada DIREZIONE San Marino - semaforo INCROCIO VIA PIANAZZO E VIA DELLA GROTTA ROSSA).

La nuova sede situata in uno spazio di circa 1.780 mq a piano terra, avrà la possibilità di allestire 8 linee vaccinali estendibili a 10, oltre che un ampio parcheggio di circa mq 7.000 a disposizione dedicato agli utenti che dovranno sottoporsi a vaccinazione. L'area inoltre è anche servita da servizio pubblico di trasporto al fine di permettere la massima fruibilità alla popolazione. I cittadini che avevano già l’appuntamento per eseguire la vaccinazione in Fiera, saranno raggiunti da SMS che fornirà loro il nuovo indirizzo della sede vaccinale.

Aggiornamento 23/6/2021

L'ordinanza del Ministro della Salute del 22 giugno 2021 sospende dal 28 giugno nelle zone bianche l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, ad eccezione delle situazioni in cui non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale e negli spazi all'aperto delle strutture sanitarie.

È online la piattaforma del Governo italiano per ottenere il green pass. Il certificato attesterà la vaccinazione, la guarigione o il risultato negativo a un test per il Covid-19. Sarà disponibile in formato digitale e stampabile, verrà emesso dalla piattaforma nazionale del ministero della Salute e conterrà un codice Qr per verificarne autenticità e validità. Dal 1 luglio 2021 si potrà utilizzare per viaggiare in Unione europea senza sottostare alle misure di quarantena. Ne disciplina il funzionamento il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n.143 del 17 giugno 2021.: apre una nuova finestra

L'ordinanza del Ministero della salute dell'11 giugno 2021 assegna l'Emilia-Romagna alla zona bianca da lunedì 14 giugno 2021.

L'ordinanza del Ministro della Salute del 29 maggio 2021 (136.85 KB) ha approvato le nuove Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali (599.76 KB).

Il Decreto-Legge n. 65 del 18 maggio 2021 introduce modifiche alle misure in vigore, come definite nel DPCM del 2 marzo 2021 e integrate dal Decreto-Legge n. 52 del 22 aprile 2021.

Si ribadiscono le raccomandazioni alla cittadinanza e in particolare ai cittadini che abbiamo il sospetto di aver avuto contatti con il virus, specie se presentano sintomi, sono invitate a non recarsi di persona in Pronto soccorso o presso altre strutture sanitarie, bensì a contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia o il 118, o il cellulare dedicato dell’igiene pubblica 339 7720079, in modo da ricevere ogni utile indicazione sul da farsi.

Contattare il 112 oppure il 118, non per informazioni, ma soltanto in caso di necessità

In caso di sintomi sospetti, si raccomanda di:

  • non recarsi nell'ambulatorio del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera scelta, ma contattarli telefonicamente
  • non recarsi al Pronto Soccorso
  • non recarsi presso gli sportelli o i servizi dell'Ausl della Romagna e privilegiare il contatto telefonico 118
  • 800 033 033 Numero Verde Servizio Sanitario Regionale
  • 1500 del Ministero della Salute

FAQ  Per informazioni 

URP Ufficio Relazioni con il pubblico del Comune di Rimini 0541 704704

Comportamenti da osservare

Opuscolo Ministero della Sanità

Decalogo: comportamenti da seguire

mani che si lavano

Lavarsi  spesso le mani: a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani

Malato

Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute - evitare anche abbracci e strette di mano

 
Non toccarti occhi, naso, bocca

Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie). Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani 

starnuto

Coprire bocca e naso quando si starnutisce o si tossisce - mantenere sempre la distanza di almeno un metro

Disinfettante

Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

Farmaci

Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico

Numero Verde

Contattare il numero verde 800.033.033 in caso di febbre o tosse

mascherina

Usare la mascherina  quando è prevista

Made in China

I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi

pet

Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

immagine bottiglia

Evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri

 

Si ribadiscono le raccomandazioni alla cittadinanza già rese note nei giorni scorsi e in particolare i cittadini che abbiano il sospetto di aver avuto contatti con il virus, specie se presentano sintomi, sono invitati a non recarsi di persona in Pronto soccorso o presso altre strutture sanitarie, bensì a contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia o il 118, o il cellulare dedicato dell’igiene pubblica 339 7720079, in modo da ricevere ogni utile indicazione sul da farsi.

Contattare il 112 oppure il 118, non per informazioni, ma soltanto in caso di necessità.

In caso di sintomi sospetti, si raccomanda di:

  • non recarsi nell'ambulatorio del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera scelta, ma contattarli telefonicamente

  • non recarsi al Pronto Soccorso

  • non recarsi presso gli sportelli o i servizi dell'Ausl della Romagna e privilegiare il contatto telefonico

    • 118

    • 800 033 033 Numero Verde Servizio Sanitario Regionale

    • 1500 del Ministero della Salute

Per informazioni  Ufficio Relazioni con il pubblico del Comune di Rimini: 0541 704704

Brochure  informativa  sul COVID-19 tradotta nelle seguenti lingue: AMHARIC, ARABIC, BAMBARA,  BENGALI, CHINESE, EDO, ENGLISH, ESAN ISHAN, FRENCH, FULA, HAUSA, IGBO, ITALIAN, KURDISH SORANI, MANDINKA, PACHTOU, PIDGIN, ROMANIAN, RUSSIAN, SOMALI, SONINKE, SPANISH, TIGRINYA, URDU, WOLOF, YORUBA
La brochure contiene spiegazioni sul virus, chi sono le categorie a rischio, quali sono i sintomi e alcune norme basiche di prevenzione.

FAQ Domande frequenti

FAQ Covid19 

 

Il decreto prevede l'obbligo di avere sempre con se' dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con possibilità di prevederne l'obbligatorietà dell'utilizzo nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all'aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.

Sono esclusi dall'obbligo:

  •  i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;

  •  i bambini di età inferiore ai sei anni;

  •  i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonche' coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilita.

Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Si fa presente che le maschere ffp2 e ffp3 dotate di valvola espiratoria sono protettive per chi li indossa ma, permettendo l’uscita libera e non filtrata dell’espirato, non proteggono le persone circostanti. Quindi, al fine di una protezione anche delle persone circostanti, vanno utilizzate le maschere ffp2 e ffp3 senza valvola; nel caso di utilizzo di quelle con valvola espiratoria è necessario indossare in aggiunta una mascherina chirurgica.

L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

 

Governo

Che cos'è il nuovo coronavirus?

 

Regione Emilia Romagna

Coronavirus: le misure in Emilia-Romagna

Domande frequenti

 

INFO: Polizia Locale

 

Altre FAQ:

Come smaltire i rifiuti domestici

 

 

Il Comune a domicilio

Servizio pasti a domicilio

Numeri, gli orari e i referenti dei diversi servizi:

 

 SERVIZIO

BENEFICIARI

CHI CHIAMARE

Quando CHIAMARE

Spesa a domicilio (consegna gratuita effettuata da Auser)

 

Persone ultra 65enni o affette da problematiche sanitarie, che hanno difficoltà a recarsi ai punti vendita

0541-704.000
oppure
339-7729127 (sportello sociale Comune di Rimini)

dal Lun. al Ven. dalle 8.30/12.30 e Mart. e Giov.  dalle  h 15 alle 17 

 

Farmaci a domicilio (consegna gratuita effettuata da Croce Rossa)

 

Persone ultra 65enni o affette da problematiche sanitarie, che hanno difficoltà a recarsi ai punti vendita

800-231 999

Croce Rossa Rimini

 

 

da lunedì a giovedì 

dalle 8.30 alle 17.30

venerdì dalle 

8.30 alle 13.30

Pasti caldi a domicilio

(gratuito effettuato da Caritas)

Persone con gravi difficoltà sanitarie ed organizzative nel prepararsi il pasto

0541-704.000

oppure

339-7729127 (sportello sociale Comune di Rimini)

 

dal Lun. al Ven. dalle 8.30/12.30 e Mart. e Giov.  dalle  h 15 alle 17 

Servizio TAXI

Agevolazioni per privati ed imprese

RACCOLTA FONDI 

A sostegno dei reparti che stanno fronteggiando l’emergenza coronavirus: 
Az. U.S.L Romagna

A sostegno del servizio di assistenza alimentare per famiglie in difficoltà:
Emporio Rimini

Emergenza alimentare

ATTENZIONE BUONI SPESA Attenzione la possibilità di inoltrare la domanda per i buoni spesa è terminata il 9/12/2020

Info 0541 704000

-------------------------

IMPRESE

Allegato A alla determinazione dirigenziale n. 2523 del 25/11/2020

Invito ai gestori di punti vendita a manifestare la disponibilità alla fornitura di prodotti alimentari a nuclei familiari con fondi dell'Amministrazione Comunale e su autorizzazione della stessa.

Inviare mail con la richiesta di inclusione nell'elenco fornitori di beni alimentari a protocollo.generale@pec.comune.rimini.it

Ultimo aggiornamento

15/07/2021, 14:05