Tari 2022

Il Comune di Rimini ha inviato all’indirizzo di residenza/sede legale di tutti i contribuenti Tari l’invito al pagamento Tari 2022 in formato cartaceo, fatta salva la scelta del contribuente di ricevere il medesimo invito in formato elettronico (tramite mail o Pec).

Il Comune di Rimini ha inviato all’indirizzo di residenza/sede legale di tutti i contribuenti Tari l’invito al pagamento Tari 2022 in formato cartaceo, fatta salva la scelta del contribuente di ricevere il medesimo invito in formato elettronico (tramite mail o Pec).

Il Comune di Rimini ha inviato all’indirizzo di residenza/sede legale di tutti i contribuenti Tari l’invito al pagamento Tari 2022 in formato cartaceo, fatta salva la scelta del contribuente di ricevere il medesimo invito in formato elettronico (tramite mail o Pec).

Le scadenze 2022 sono: 16/07 (1° rata o rata unica), 30/09 (2° rata) e 16/12 (3° rata).

Ai sensi dell’art. 15 bis del D.L. n. 34/2019, le tariffe 2022 sono utilizzate nel calcolo a saldo della 3° rata, mentre le prime due rate sono calcolate tenendo conto delle tariffe 2021.

l pagamento potrà essere effettuato presso qualsiasi sportello bancario o postale, senza addebito di commissioni, presentando i modelli F24 semplificati precompilati e allegati all’invito.

E' possibile effettuare il versamento con PagoPA accedendo con le credenziali SPID e CIE alla Piattaforma LINKMATE all’indirizzo https://sportellotel.servizienti.it/rimini.

In caso di mancato recapito, l’invito al pagamento può essere scaricato dalla Piattaforma LINKMATE ovvero richiesto direttamente all’Ufficio Tassa Rifiuti di via Ducale n. 7:

telefonando al numero 0541 / 704639 nei giorni di LUNEDI’ e MERCOLEDI’ dalle ore 9,00 alle ore 12,30 e GIOVEDI’ dalle ore 9,00 alle ore 15,00

OPPURE

tramite posta elettronica, scrivendo alla Pec: ufficio.tributi@pec.comune.rimini.it (inviando da qualsiasi indirizzo mail anche non Pec) oppure alla e-mail: tassarifiuti@comune.rimini.it

Ogni variazione intervenuta nel corso dell’anno (trasferimenti, cessazioni, ecc.) che incida sull’ammontare della tassa, deve essere comunicata all’Ufficio TARI entro 60 giorni dalla data della modifica (art. 23 del Regolamento TARI).

In caso di invito indirizzato agli EREDI DI un soggetto deceduto, si ricorda che la dichiarazione di cessazione/variazione deve essere presentata dagli eredi oppure dai familiari conviventi entro il 31/12 dell'anno del decesso o entro 60 giorni dalla data del decesso, se più favorevole.

Ultimo aggiornamento

23/06/2022, 16:58