Il 21 febbraio 2014 è stato inaugurato il gruppo CIVIVO Aule Studio Viserba con lo scopo d

Aule Studio Viserba

Coordinatrice Silvia Fabbri

 

Il 21 febbraio 2014 è stato inaugurato il gruppo CIVIVO Aule Studio Viserba con lo scopo di promuovere un punto di ritrovo per i giovani residenti nell'area nord di Rimini: Torre Pedrera, Viserbella, Rivabella e San Giuliano.

L'obiettivo è di creare un luogo adatto a qualsiasi tipo di esigenza di studio e che possa ospitare nel tempo anche altre iniziative culturali. I 16 volontari hanno chiesto di allestire alcuni locali collocati al piano superiore della ex sede del quartiere n. 5 in via Mazzini n. 22 e rendere pulito ed ospitale il punto di ritrovo per tutti i giovani studenti che vogliono sfruttare un'occasione di scambio culturale e riflessione in preparazione di esami universitari o in previsione di verifiche scolastiche. Nascono le aule studio a Viserba: a gestirle un "giovane" gruppo Ci.vi.vo

Un punto di incontro per confrontarsi, per studiare insieme e per creare una rete di relazioni che possa dare vita a idee e progetti. Nato dalla volontà di un gruppo di studenti, prende corpo il progetto “Aule studio a Viserba”, che risponde ad una precisa richiesta dei giovani della zona di Rimini nord.

Tre sale della sede dell’ex quartiere 5 a Viserba sono state infatti destinate ad aule per lo studio e la lettura e saranno date in gestione ad un gruppo di dodici studenti universitari della zona che si sono costituiti in un gruppo Ci.vi.vo.

 “Si tratta di un altro esempio di quel percorso che l’Amministrazione ha intrapreso che va nella direzione del recupero e della valorizzazione degli spazi poco utilizzati – sottolinea il sindaco Andrea Gnassi – Con questo progetto riempiamo di vita e di energia la sede dell’ex quartiere, affidando ai ragazzi la responsabilità di gestire e mantenere vivo il luogo. Avranno la possibilità di incontrarsi e di costruire relazioni. Un punto di riferimento di questo tipo è particolarmente importante in una zona come quella di Rimini nord, che negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale”. 

Il Comune, attraverso l’interessamento dell’assessore alle Politiche Giovanili Sara Visintin e dei rapporti con il Territorio Nadia Rossi, ha individuato tre sale al piano superiore della sede dell’ex quartiere 5 in via Mazzini 22 a Viserba. Ai volontari, che si sono già occupati di ritinteggiare le stanze, spetterà il compito di gestire i locali, ma “non è detto che possa essere un primo passo verso un progetto più articolato – sottolinea l’assessore Sara Visintin – La condivisione di un luogo nato per lo studio potrebbe diventare anche un luogo della creatività e della cultura, uno spazio di relazione tra i giovani per raccogliere esigenze ed elaborare risposte in modo attivo e partecipato. Inoltre sarà anche un’opportunità di scambio generazionale: nella stessa sede infatti una sala è già da tempo destinata ad un gruppo di anziani”.

Oltre alle aule per lo studio, il 17 ottobre 2015 è stata inaugurato il progetto "CI.Leggo.Viserba" la biblioteca in rete con la Biblioteca Gambalunga: I giovani volontari hanno curato l'allestimento della biblioteca con i con libri donati dai cittadini e dalla Biblioteca Gambalunga che ha consegnato alle aule studio  n. 317 volumi.I libri potranno essere prestat,i dai volontari che gestiscono le Aule studio, attraverso il programma gestionale del catalogo on line della Biblioteca.

Gli orari di apertura al pubblico sono i seguenti:  Martedi e Giovedi dalle ore 17.00 alle ore 19.00 da giugno a ottobre e dalle ore 15,30 alle ore 19 nei mesi invernali.

Nel 2016 i volontari hanno organizzato il dopo-scuola pomeridiano presso un'aula della sede ASV per aiutare i bambini che frequentano le primarie e le scuole medie a svolgere le consegne impartite dalle insegnanti durante le ore di lezione.

Il dopo-scuola impegna tre volontari che ogni martedì e giovedì dalle 15 alle 19 intrattengono i bambini in due corsi distinti per le elementari e medie, ciascun corso ha visto da 5 a 10 partecipanti, i corsi rispettano la durata dell'anno scolastico e sono sospesi durante l'estate.

                                                                                                      I 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                               Foto di gruppo dei giovani volontari ASV