Parere favorevole questa mattina in V Commissione consigliare al Documento Unico di Programmazione 2

Presentato in V Commissione il Documento Unico di Programmazione 2019-2021:

4 Settembre 2018
prosegue l’estinzione del debito, tra le azioni investimenti sulla sicurezza di prossimità e sulla mobilità. Parere favorevole anche al rinnovo dell’accordo per l’organizzazione del Gran Premio di San Marino e la Riviera di Rimini

Parere favorevole questa mattina in V Commissione consigliare al Documento Unico di Programmazione 2019-2021, l’atto che raccoglie gli indirizzi e gli obiettivi che dovranno guidare la predisposizione del bilancio, del Piano economico di gestione e la loro successiva gestione. Un documento corposo che individua le linee strategiche per il triennio e le modalità operative con cui realizzarle, da cui si possono estrapolare alcune azioni particolarmente significative.

In primis, la progressiva riduzione del debito: alla fine dell’anno in corso, il debito residuo del Comune di Rimini ammonterà a 92.068.709 euro, rispettando il trend di riduzione degli ultimi anni. Ad inizio esercizio 2012 infatti il debito ammontava a 136 milioni. “Siamo vicini – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – al dimezzamento: al 31 dicembre 2020 il debito residuo calerà a 73 milioni di euro, esattamente la metà dei 146 milioni del 2011”.

Altra azione contenuta nel Dup, che riepiloga i macro obiettivi divisi per settori tra partecipazione, welfare, territorio ed economia, è il potenziamento della cosiddetta sicurezza di prossimità, in particolare attraverso l’apertura di due nuovi presidi territoriali della Polizia Municipale nelle zone di Gaiofana e a Santa Giustina, sulla linea dell’esperienza già attivata con riscontri positivi a Corpolò. Inoltre si proseguirà nell’implementazione degli impianti di videosorveglianza, con il posizionamento di nuove telecamere sul territorio.

Vasto il capitolo che riguarda i lavori pubblici, che comprende tra gli obiettivi l’avanzamento del procedimento per la realizzazione della nuova circonvallazione di Santa Giustina e la realizzazione della rotatoria in via Italia. L’obiettivo è quello di procedere nei primi mesi del 2019 alla pubblicazione del bando per l'affidamento dell'appalto di lavori che consentiranno di decongestionare il traffico sulla via Emilia e in particolare dal centro abitato di Santa Giustina.

Uno dei compiti principali di mandato amministrativo 2016-2021 sarà quello di proseguire e completare il disegno di modernizzazione e riorganizzazione della mobilità, nell’ottica della sostenibilità e della sicurezza. Tra le azioni, la riorganizzazione del sistema della sosta per migliorare la qualità ambientale e potenziare l’interscambio tra differenti modalità di trasporto, attraverso l’introduzione di nuove aree di parcheggio sia per le auto sia per le biciclette, nelle zone a maggior densità urbana.

“Altro punto cardine sul fronte degli investimenti riguarda il turismo – sottolinea l’assessore Brasini – Si procederà nell’innovazione del prodotto, sia sul fronte dell’hardware sia sul software, continuando nella valorizzazione dei motori culturali della città e proseguendo nel percorso che ci porterà alla realizzazione del Parco del Mare per un nuovo waterfront di Rimini. Investimenti che comporteranno nuove strategie per la promo-commercializzazione della nostra città”.

La V Commissione si è espressa favorevolmente anche sulla convenzione tra Comune e Provincia per la concessione del contributo per l’organizzazione del Gran Premio di San Marino e la Riviera di Rimini. La convenzione arriva a seguito dell’accordo siglato pochi giorni fa dai promotori istituzionali (i comuni di Bellaria, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini, Provincia e Regione), Misano World Circuit e Repubblica di San Marino che hanno rinnovato per i prossimi tre anni il contratto con Dorna Sports SL per l’organizzazione della prova del Campionato del Mondo MotoGP al circuito “Marco Simoncelli”. “L’impatto economico e mediatico della tappa della MotoGp sul circuito di Misano è indiscutibile per l’intero territorio – commenta l’assessore Mattia Morolli, che ha illustrato la delibera in commissione – sia per l’indotto che produce sia per il volano promozionale che rappresenta. Rimini, la provincia, la costa è luogo ideale per l’organizzazione e l’accoglienza dei grandi eventi sportivi di carattere internazionale, uno degli asset imprescindibili per lo sviluppo turistico del nostro territorio”.