Quando nasce il teatro all’italiana? Come si trasforma nel tempo? Quale rapporto intrattie

"Il Teatro all'italiana come medium" - domenica 13 gennaio al Museo della Città (ore 11)

11 Gennaio 2019
Terza conferenza del ciclo “Il Teatro nell’Ottocento. Quando il Galli aprì i battenti”.
  • Teatro Galli
  • Teatro Galli

Quando nasce il teatro all’italiana? Come si trasforma nel tempo? Quale rapporto intrattiene con l’opera, il genere che più di altri ha contribuito a canonizzarlo? Perché il Teatro Galli di Rimini è così importante? Attorno a queste ed altre domande ruota la conferenza dal titolo “Il teatro all’italiana come medium” - terzo appuntamento del ciclo "Il Teatro nell'Ottocento. Quando il Galli aprì i battenti" - in programma domenica 13 gennaio alla Sala del Giudizio del Museo della Città (ore 11).

Dopo aver ascoltato nei primi due incontri le parole di Stefano Pivato e Fabio Sartorelli, a condurre il terzo approfondimento sarà Emilio Sala, professore associato di drammaturgia musicale all'Università statale di Milano e direttore scientifico tra il 2012 e il 2014 dell’Istituto nazionale di studi verdiani. Il presupposto della conferenza è che il teatro non sia solo uno spazio fisico (un supporto), ma un vero e proprio spazio simbolico (un medium) che svolge un ruolo drammaturgicamente attivo nella messa a punto dei suoi prodotti performativi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Info tel. 0541 704294 - 704296

www.teatrogalli.it